English Version
I percorsi gastronomici...

Le varietà gastronomiche salentine spaziano dagli antipasti ai dolci, in un concerto di sapori e profumi. I primi piatti ( come gli spaghetti alle vongole, gli spaghetti ai ricci di mare, la “massa e ciceri" o " ciceri e tria", la zuppa di frutti di mare, i bucatini con salsiccia e "pampasciuni"), i secondi piatti ( come la carne di cavallo stracotta "in pignaticchio", il polpo alla pignata, le melanzane ripiene, i cavoli bianchi stufati, le "rape nfucate", "le pittule"), i formaggi tipici (come la caciotta fresca leccese e la mitica "giuncata", che riposa cioè in contenitori di giunco).


 

         


Una grande varietà di dolci caratteristici ed unici (come le carteddhate, i purceddhuzzi, i Pasticciotti che, assieme al Rustico, stanno per ottenere la DOP dalla comunità Europea, i Fruttoni, i Dolcetti di pasta di mandorla, le Zeppole di San Giuseppe e le Chiacchiere) sono soltanto un esempio di ciò che la cucina salentina può offrire. Accanto a queste leccornie, una varietà di vini generati da quella che è la terra che tremila anni fa ha dato origine alla diffusione della vite in Europa e nel mondo: nettari elaborati da aziende vinicole che da alcuni decenni sono ai vertici della produzione mondiale di qualità. I vitigni più noti sono il Primitivo, la Malvasia ed il Negramaro.


 

          


Se vorrete sapremo consigliarvi i migliori posti dove poter degustare vini e prelibatezze gastronomiche.